martedì 29 dicembre 2009

Musica e Parole 2009

La musica non manca mai, non può mancare: questa è la mia vita. E per dimostrarvelo eccovi la classifica delle canzoni (pubblicate nel 2009) che più mi hanno emozionato, a volte anche ossessionato, durante l'anno. Rigorosamente dalla decima posizione alla prima, per non rovinarvi subito la sorpresa. Siete d'accordo con le mie scelte? Spero di no! E voi, invece, cosa avete ascoltato?

10) Grazie a tutti, di Gianni Morandi


9) Just Breathe, dei Pearl Jam


8) The End, dei Pearl Jam


7) The Weary kind, di Ryan Bingham


6) Get Lucky, di Mark Knopfler


5) Billy 4, di Bob Dylan (first live performance!)


4) Moment of Surrender, degli U2


3) Don Salvato', di Enzo Avitabile


2) The Wrestler, di Bruce Springsteen


1) La Tempesta, di Angelo Branduardi

Cristiano De Andrè, nel nome del padre


di Paolo Massa
«Se non hai niente da dire allora stai zitto». Per anni, dopo la morte di Fabrizio De Andrè nel gennaio 1999, Cristiano ha seguito il consiglio del padre. Durante la presentazione alla libreria Feltrinelli dell’album live De Andrè canta De Andrè, il figlio d’arte ha spiegato che ora è pronto a ricominciare dopo un periodo non troppo felice.
to be continued...

Il pittore della solitudine a Palazzo Reale

di Paolo Massa
Edward Hopper
firmava le sue opere già a dieci anni. Sin da bambino adorava disegnare, e per esercitarsi copiava dai libri le illustrazioni. La sua arte è protagonista a Palazzo Reale con una mostra promossa dal Comune di Milano e dalla Fondazione Roma in collaborazione con il Whitney Museum of American Art di New York.
to be continued...

Impressioni fotografiche tra Milano e Mosca

di Paolo Massa
«Quando mi trovo in un luogo che non conosco, ho bisogno di cercare un punto di osservazione per poter costruire visivamente un rapporto tra me e lo spazio, per leggere e capire il luogo attraverso la sua forma». E' la poetica del fotografo milanese Gabriele Basilico, come ricorda la mostra Milano ritratti di fabbriche 1978-1980, che raccoglie il primo progetto dell’autore realizzato trent’anni fa nel capoluogo lombardo, e il suo ultimo lavoro dedicato alla capitale russa, Mosca verticale 2007-2008, entrambi in mostra allo Spazio Oberdan di Milano.
to be continued...

Pensieri e Parole 2009

Ho letto tanto, quest'anno; non quanto avrei voluto ma posso ritenermi comunque soddisfatto. Eccovi la mia classifica dei migliori romanzi e saggi (dal decimo posto al primo) divorati nell'anno 2009 di nostra vita. Un sereno 2010 a tutti, all'insegna soprattutto della buona lettura. E fatemi sapere anche le vostre classifiche.
10) Il vagabondo delle stelle, di Jack London


9) Uomo nel buio, di Paul Auster


8) La camorra e le sue storie, di Gigi Di Fiore


7) Italians, di Beppe Severgnini


6) Italiani si diventa, di Beppe Severgnini


5) L'abusivo, di Antonio Franchini


4) Voglio l'America, di Enrico Franceschini


3) Indignazione, di Philip Roth


2) La fortuna non esiste, di Mario Calabresi



1) Il grande Gatsby, di Francis Scott Fitzgerald

Colorado Kid, di Stephen King

di Stephen King
"Allora ti confiderò un segreto che conoscono tutti gli uomini e le donne che abbiano lavorato per qualche tempo nell'informazione: nella vita reale, il numero delle storie vere, quelle che hanno un inizio, uno svolgimento e una fine, va praticamente da zero a zero. Ma se sei capace di dare ai tuoi lettori una sola cosa ignota (due a voler esagerare) e a ficcarci dentro quello che Dave Bowie chiama un per forza, saranno i tuoi lettori a raccontarsi una storia. Straordinario, vero?"

giovedì 24 dicembre 2009

La guerra perduta di Marcus

di Paolo Massa
Racconto in prima persona di una morte annunciata, al centro dell'ultimo romanzo di Philip Roth, Indignazione. Storia di conflitti e passioni nell'America anni Cinquanta.
to be continued...

The Weary Kind

Il volo spezzato di Amelia Earhart


di Paolo Massa
La regista indiana Mira Nair ripercorre la storia avventurosa della celebre aviatrice americana Amelia Earhart. Un’avventura finita in tragedia nelle profondità dell’Oceano Pacifico.
to be continued...