domenica 16 dicembre 2007

TACCUINO CINEFILO: Across the Universe

Per fortuna che ho visto il bel film Across the Universe in quel di Roma, qualche giorno fa, perché appena tornato a casa per le vacanze natalizie, qui a Salerno, mi sono accorto che in nessun cinema della mia città fanno questo musical nostalgico e divertente al tempo stesso.

A dire il vero, però, è più la nostalgia a farla da padrona. Ascoltare le bellissime canzoni dei quattro di Liverpool stringe (e non poco) il cuore, alla luce anche delle traduzioni dei testi in italiano che costellano tutta la pellicola, facendoci carpire ancora meglio l’eterno messaggio d’amore dell'opera beatlesiana.

La storia di un giovane inglese che parte, in cerca di fortuna, per gli Stati Uniti, dove incontrerà la ragazza della sua vita e gli sconvolgimenti sociali (discriminazioni razziali, guerra del Vietnam) dell’America anni sessanta, fa venire la pelle d’oca a un giovane sognatore, come me, che spesso si sente circondato da una società troppo atrofizzata nelle proprie speranze e aspirazioni.

Che Dio benedica i Beatles.

3 commenti:

Federico ha detto...

Essendo cresciuto con la musica dei Beatles alle orecchie, ero fermamente intenzionato ad andare a vedere il film. Ora ne sono ancora più convinto. Un saluto!

Paolo Massa ha detto...

vacci di corsa a vederlo. magari in svedese :)

Domenico Zurlo ha detto...

Ho inserito il video nel mio blog, se puoi fai qualcosa per inserirlo nel blog principale perché pensavo di avere nome utente e password ma mi sbagliavo...
Dacci un'occhiata e dimmi che ne pensi!
Buone vacanze